Categoria Scarpe Running

Sul mercato troviamo un infinita di scarpe da running, ma in genere si dividono o in base alle capacità ammortizzanti, in base all’ appoggio del piede e in base alla stabilità in  8 categoria principali: 

A0 = minimaliste

La scarpa da running minimalista: punta sul comfort per riprodurre la sensazione di “camminare a piedi nudi” o con il minimo supporto necessario. 

A1 = superleggere

Sono leggerissime, velocissime e quasi totalmente senza protezione. Di peso contenuto (massimo 250 gr riferite alla misura 9 US). Rappresentano le scarpe da gara degli atleti forti e molto evoluti, leggeri e senza problemi di appoggio. Presentano poco dislivello tra avampiede e tallone.

A2 = Intermedie

Sono scarpe dal peso contenuto, sono più ammortizzanti delle superleggere, in genere utilizzate dagli atleti forti in allenamento e, in gara, dai podisti più pesanti e meno veloci. Alcune sono dotate di sostegno antipronazione. Il peso è compreso tra 250 e 295 gr nella misura 9 US. Presentano un buon compromesso tra controllo del  movimento e flessibilità.

A3 = Massimo ammortizzo

Sono le scarpe di allenamento ideali sia per il corridore medio che per i principianti. Il loro punto di forza è la grande capacità di assorbire gli impatti con il terreno. Tendono a fasciare molto bene il piede come un guanto. Normalmente il peso è superiore ai 300 gr. Sono le più utilizzate dai podisti in allenamento e indicate per qualsiasi chilometraggio. Sono adatte  per gli atleti con appoggio neutro o in leggera inversione e per quei podisti che utilizzano plantari personalizzati. 

 

A4 = Stabili

Sono studiate per il corridore che cede oltre misura il piede verso l’interno nella fase di appoggio (eccesso di pronazione), incorporano, infatti, speciali sistemi antipronazione definiti “supporto antipronazione”. Presentano un peso superiore ai 320 gr. Molti modelli offrono un buon compromesso tra ammortizzamento e stabilità. Tutte le scarpe di questa categoria sono sconsigliate ai podisti supinatori. 

A5=  Fuoristrada

Una classica calzatura da running presenta una suola moderatamente tassellata che permette una buona resa su quasi tutte le superfici (tartan, asfalto, erba, sabbia, linoleum ecc.) ma che perde le proprie caratteristiche di aderenza su fondi sterrati e fangosi. L’atleta che si allena su fondi pesanti necessita di calzature realizzate specificamente per tale uso: una struttura notevolmente più robusta che si accompagna, però, spesso ad un maggior peso e ad una suola fortemente tassellata, che permette un grip ottimale sui fondi pesanti.

A6= jogging

La loro capacità di ammortizzare il contatto con il suolo è sufficiente per chi corre saltuariamente e soprattutto su terreni non sconnessi, stesso dicasi per la loro stabilità e le doti elastiche di tomaia e intersuola. Sostanzialmente è una scarpa che non ha doti particolari e che non dovrebbe essere utilizzata da chi fa running quotidianamente.

 

A7=chiodate

Sono le scarpe specialistiche e specifiche per le corse e gare su pista, per l’atletica leggera; ve ne sono di molti tipi in base al tipo di sport, come velocità, mezzofondo, ostacoli, salto in lungo, salto in alto, giavellotto, disco. Non sono ammortizzate, hanno una forma curva e l’appoggio sul avampiede è provvisto di tacchetti più o meno acuminati, intercambiabili o meno, per permettere il massimo del grip sulla pista, che presenta già un’ammortizzazione di suo.

 

ALTRE DISTINZIONI

Sesso

La forma delle scarpe di differenzia anche per il sesso, infatti le scarpe da donna sono più strette di pianta, più leggere e che si adattano meglio alla meccanica e alla forma del piede femminile. La atlete differiscono dai loro colleghi maschi per la forma del piede più stretto a livello del tallone, il minor peso e il bilanciamento più basso.

 

SCELTA DELLA SCARPA PER L’ALLENAMENTO

Per una scelta ottimale della 

scarpa è importante sapere

se devi affrontare gare o allenamenti

a quale ritmo corri

il tuo peso corporeo e l'eventuale presenza

di difetti di

 appoggio

Peso

inferiore a

75 Kg

appoggio

normale o

inversione

Peso

superiore a

75 Kg

appoggio

normale o

inversione

Peso

inferiore a

75 Kg

appoggio

con leggero

eccesso di

pronazione

Peso

superiore a

75 Kg

appoggio

con leggero

eccesso di

pronazione

Peso

inferiore a

75 Kg

appoggio

con forte

eccesso di

pronazione

Peso

superiore a

75 Kg

appoggio

con forte

eccesso di

pronazione

Ripetute in pista

(max 7/8 km in totale)

più veloce di 3'10"

da 3'20" a 3'25"

da 3'25" a 3'40"

più lento di 3'40"

A7

A1

A1

A2

A7

A1

A2

A2/A3

A7

A1

A2

A2

A7

A2

A2

A4

A7

A2

A2

A4

A4

A4

A4

A4

Corto

veloce

Ripetute su strada

fino a 10 km

più veloce di 3'25"

da 3'25" a 3'45"

da 3'45" a 4'05"

più lento di 4'05"

A1

A1

A2

A2

A1

A2

A2/A3

A3

A1

A2

A2

A4

A1

A2

A2

A4

A1

A2

A4

A4

A2

A2/A4

A4

A4

Medio

collinare

più veloce di 3'45"

da 3'45" a 4'05"

più lento di 4'05"

A2

A3

A3

A2

A3

A3

A2

A4

A4

A4

A4

A4

A2

A4

A4

A4

A4

A4

Fondo

Medio

più veloce di 3'35"

da 3'35" a 3'50"

da 3'50" a 4'05"

più lento di 4'05"

A2

A2

A2

A3

A2

A2

A3

A3

A2-C

A2-C

A4-L

A4

A2

A4

A4

A4

A2

A2

A4

A4

A4

A4

A4

A4

Lungo

Lento

più veloce di 4'05"

da 4'05" a 4'25"

da 4'25" a 4'45"

più lento di 4'45"

A3

A3

A3

A3

A3

A3

A3

A3

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

A4

 

SCELTA DELLA SCARPA PER LA GARA

Maratona

più veloce di 3'40"

da 3'40" a 3'35"

da 3'35" a 4'15"

più lento di 4'15"

    A1   

A2

A2

A3

    A1   

A2

A3

A3

    A1     

A2

A2

A4

   A2   

A2

A4

A4

  A2   

A4

A4

A4

A2/A4

A4

A4

A4

Da 10 km fino      

alla mezza

maratona

su strada

più veloce di 3'35"

da 3'35" a 3'45"

da 3'45" a 4'05"

più lento di 4'05"

A1

A1

A2

A3

A1

A2

A2

A3

A1

A2

A2

A4

A2

A2

A4

A4

A2

A2

A4

A4

A2

A4

A4

A4

Fino a

10 km

su strada

più veloce di 3'25"

da 3'25" a 3'45"

da 3'45" a 4'05"

più lento di 4'05"

A1

A1

A2

A2

A1

A2

A2/A3

A3

A1

A2

A2

A4

A1

A2

A4

A4

A1

A2

A4

A4

A2

A2/A4

A4

A4